Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 329
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0337
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0337
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E I) I T E .

329

............ Carmina fingi

Posse linenda cedro,et tenuiservanda cupresso.

Benchè lontana, mi solleiica la speranza
d’ahbracciarvi in queste parti : io Tho co-
municata alla signora contessa d’Althan , e
al sig. conte di Canale, che più che pie-
ni di riconoscenza alia vostra memoria ,
andranno raddolcendo meco l’espettazione
delia vostra venuta , con la lettura del li-
bro che ci promettete .

Qui si è sparso che il signor de Voltai-
re , desideroso di fare un giro in Italia,
ne abbia ottenuto il eonsenso reale, e che
terrà questo cammino . Ditemi se posso ra-
gionevolmente lusingarmexie : abbracciatelo
intanto per me , e ricordategii la tenera
inia costante, e riverente stima.

Ma perchè non siate tentato di pubbli-
carmi per ciarlone , 'verbum non amplius
addam. Addio .
loading ...