Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 339
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0347
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0347
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite» $$g

lo veramente per esser cosa lunga non l’ho
potuta leggere , ma solamente F ho scorsa ,
oncle mi può essere il nome del Valturìo
sfuggito , o che l’avrò nella prefazione di
quell’ altra edizione di Gesare veduto . In
proposito del Valturio ora le dirò che at-
torno i 1 faraoso palazzo d* Urbino fatto dal
duca Federico ci avea fatte incidere mac-
chine militari, e geometriche col disegno
di Roberto Valturio , le quali macchine fu-
rono illustrate da monsignor Bianchini , e
queste tavole cli marmo con queste mac-
chine due anni sono furono trasportate den-
tro le logge del palazzo dai signor cardina-*
ìe Stoppani legato d’Urbino, e furono col-
locate sotto il museo d’ inscrizioni, che il
signor cardinale Stoppani avea raccoìte in
quelle logge, come io aìlora le vidi, e co-
xne sta descritto alìa pag. 4- della relazio-
ne di quel museo fatta, per quanto si cre-
de, dall’uditor Passeri quondam monsigno-
re . Se V. S. vuol dare una scorsa verso
questa nostra città per vedere il Castel Si-
gismondo , ed altri superbi edifìzj fatti da
Sigismondo Malatesta, potrebbe prolungarla
fìno ad Urbino, doye vedrebbe quel famo -

Y a

so
loading ...