Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 341
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0349
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0349
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
ÌSTEBITE.- 54 i

seorso del vitto pittagorico adottai la cro-
nologia newtoniana, dalla quale non era
lontano anche il sig. Cocchi, benchè egli
in essa prendesse un abbaglio ? come io no-
to . Non è per anche capitata quella bar-
ca , alla quale il signor Pasquali consegnò
quel libro delie sue opere, nel quale sen-
to che ci sia inserito quel suo ragionamen-
to sopra della durata de re di Roma ; rua
io avea già veduto questo ragionamento in-
serito nelle novellehorentine dell’anno xp/fò,
alle coh 5q6. e 622. ii quale fu ristam-
pato anche lo stesso anno in Firenze dal
Bonducci. lo aspetto però con impazienza
la barca per vedere altri prodottì del suo
felice xngegno ? che non erano a mia no-
tizia . lo poi posso poco produrre al pub-
blico f come da lei mi viene augurato, es-
sendo costretto ad attendere alla pratica
medica, che si può dire cosa, se non del
tutto ilìitteratissima , almeno fastidiosissi-
ma f che spegne ogni buon genio, che si
potesse avere per le cose di studio „ E per
lìne con piena stima inchinandola mi do
ì onore di rassegnarmi.

Y 5
loading ...