Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 345
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0353
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0353
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E B I T E « 545

DEL MEDESIMO

XXY,

j

Venezia B. gennajo lySg»

JNIon so veramente se il lungo silenzio da
me praticato con Y. S. Illustrissima ritro»
verà presso lei scusa e compatirnento. Pu*
re vo’ accennarle i motivi di esso, La de-
putazione sopra i fiumi da me sostenuta
nei due anni scorsi ( per ragione del mio
impiego ) di fatiche e di fastidj ripiena s
mi ha in modo tenuto occupato in frequen»
ti viaggi, ed in lunghe posate ©r qua or
là , che non mi sopravanzarono , per dzr
così 5 momenti onde soddisfare ai doveri
della società, ed a’ miei studj, Chi serv©
al principe in cose gravi , ha yenduto la
libertà. Or lode al cielo sono uscito dì
quella, ed il primo del corrente sono pas»
sato all’altra dei lidi, assai meno smbaraz-
zata , durante la quale avrò maggiore co-
piodità per trattare co5 padroni, e coltiva-

re
loading ...