Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 392
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0400
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0400
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
5g2 L B T T E R E

i izzare l’ aggiunto pythius , che è pur di
Apollo , ne cercasse la derivazione o clai
serpente Pitone da iui ucciso , o dal greco
'irvvSa.vop'x.i consultare, come aitri vuole , per
interrogarsi questo fatidico nume da chi
cercava riportarne i responsi. Trascorre pur
anche in simiie errore in tjuel verso dei
quarto :

. . . . irpeó’Ttj S'ì A/oV SuKarnp àysX&u

In primo luogo la predatrice Jìglia di Giovet

che il Salvini volta :

Sopra tutti di Giove la figliuola,

La condottiera dell’ atmata, quella
Che grasse spoglie a’ suoi diletti dona .

diluendo la parola àyiKm predatrice ne’due
ultimi versi.

Vero si è, che alcuni prendono la voce
àyeKeiu non tanto per predatrice, quanto per
condottiera di popoli, potenclo essa deriva-
re , e 7rapà <ro Keias ay&v dal condur le spo-
glie, e Trapa' <rò As®V dyuv, dal condur popo-
li. Ma la prima interpretazione stirnasi per
sentimento de! dottissimo Stefano più con.»

fa-
loading ...