Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 405
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0413
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0413
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite.

4.0 5

DEL M E D E S I M O
XXXIY,

Poichè quelìe mie priine osservazioni im
torno alla traduzion salviniana hanno in-
contrato il vostro benigno compatimento ,
e poichè mi eccitate con tanta gentilezza
a proseguir neH’impresa? ecco ini accingo,
per corrispondere, quanto è in mia balia ,
all’onore di sl favorevol giudizio, a ripren-
derne il fìlo , e verrò adesso brevemente
accennandovi, come il Salvini lasciando al*
cuni epiteti nel suo volgarizzamento, ren-
de talora i più bei passi di Omero dimez-
zati e imperfetti ; siccome pure adoperando
maniere di dire basse e popolari, pare che
avvilisca il carattere di questo divin poeta,
dì cui troppo dobbiam tutti rispettarne ii
linguaggio .

Yoi ben sapete che i buoni epiteti sono
il colorito, e il morbido finimento della
Cc 3 poe«
loading ...