Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 415
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0423
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0423
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Ineuitx? 4iS

Ritrova contra ogni sua stima, ìn vece
JJe la bella che dianzi avea lasciata,
Donna sì laìda, che la terra tutta
7\Tè la più vecchia avea, nè la più brutta ?

Che se a ragione fu detto di Omero ,
che quanto da lui si toccava convertivasi
in oro, non potran dir molti che quest’oro?
per le mani dei Salvini passando, sovent©
gualità prende di ferruginea scoria?

JD.jVJve/à dlC '
loading ...