Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 14): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-14]

Seite: 416
DOI Seite: 10.11588/diglit.28092#0424
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd14/0424
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
4i6

L ® T T S R 1

D E L M E D E S I M O
XXXV.

Prima di cliscendere ali’ altro geriere dl
errori, che grammaticali soglion chiamarsi,
e per cui il Salvìni ha falìito la sentenza
di Omero s non vi spiaccia, dottissimo si-
gnor conte , che 10 vi faccia aìcun motto
di akre colpe, le quali sebbene da' più gros-
soiani trascurinsi, pure dai fmi conoscitori
perdonar non si vogliono sì di ieggeri ad
un traduttore . Questi , come sapete , si
vuol comparare ad un pittore , che in ani-
mo si proponga di produrre una copia ; e
siocome in lui ricercasi per ben ritrarre ,
che non solo raccoppj il modelio ne’prin-
cipaìi colori, ma altresì nelle tinte più di-
licate , cosx nel traduttore sa d’uopo a col-
pir neli’idea delì’autor suo, che si studj,
per quanto e’può, e per quanto ia sua iin-
gua il comporta, di trasportar le hgure ©

nsa’
loading ...