Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 16): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-16]

Seite: 4
DOI Seite: 10.11588/diglit.28094#0012
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd16/0012
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
4 Lettere

me rendre la pareille . II seroit bien mal
à vous de partir pour le Pôle, sans faire

un

vivi nel 1749- > ocrapa un posto luminoso fra
le donne superiori alla condizione del sesso .
Nelle grazie dello spirito , nella jfinezza del gu-
sto , nell’ amabilità del carattere uguagliô le Ni-
non e le Sévigné ; e nell’ amor dello studio ,
nels estensione e profondità del sapere tenne
fronte ai più illustri filosoii e matematici del
suo tempo , ai Mairan , ai Maupertuis , ai Clai-
raut ; dei quali fu l’ amica e la protettrice co-
stante , come lo fu in particolar modo di Al-
garotti e di Yoltaire . Monumenti indelebili del
suo valore scientiiîco rimangono ùla posterità
ï. Le Instituzioni di fisica indirizzate a suo
figlio, nelle quali venne a capo di rendere in-
telligibili, e di rabbellire le immaginazioni subli-
mi ed astratte di Leibnizio . II. Una disserta-
zione sulla natura e propagazione del suoco la
quale ottenne l’accessit al concorso su questo
argomento aperto dall’Accademia delle scienze
di Parigi . III. La traduzione dei piùncipj ma-
temalici di Newton illustrata d’ un comentario
algebraico, opera perfetta nel suo genere e ba-
stante a stabilire la riputazione di ogni più
gran matematico ,
loading ...