Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 16): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-16]

Seite: 94
DOI Seite: 10.11588/diglit.28094#0102
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd16/0102
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
94 Lettere

di majolica alFartefice della più fma e ni-
tida porceliana. E forse che questo consi-
elio era ii mi°liore . Ma che ? Una indis-

V» O

posizione che ho avuto questi passati di,
e che mi ha impedito di andare a Berliao
( secondo che vi scrissi ultimamente che io
doveva fare ) questa indisposizione , dico ,
ini ha fatto scordare dei migliori avvisi .
lo ho terminato la pistola, e la vi mando
ora non sanus adhuc per avventura. E ben
temo non questi versi sieno 'velut cegri som~
nia massime in rispetto alla divina vostra
poesia. Ma e’ vi diranno almeno quanto io
vi stiini ed onori, ii che io in certa ma-
niera non aveva detto ancora in versi. lo
r ho bea detto anche ultiinamente in prosa
nel congresso di Citcra, di cui dovreste a ver
ricevuto i’ultima edizione per via della si-
gnora duchessa diHolstein, a cui ne man-
dai uno esempîare per voi. Questa edizio-
ne è molto più iimata della prima, e per
conseguenza piu rispondente al gentile ar-
gomento e meno indegna del nobilissimo
giudizio da voi già fatto di questo mio li-
bricciuolo. Ma parliamo oramai dilibri, ia
eui beliezza e autorità è confermata dal giu-

dizio
loading ...