Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 16): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-16]

Seite: 150
DOI Seite: 10.11588/diglit.28094#0158
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd16/0158
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L E T T E II E

ALGAROTTI

XXXVIII.

Bologna 27. giugno 1761.

Torxato dalla Romagna, dove ho fatto
nn giro, ho trovato la graziosissima lettera
vostra del primo maggio . Vi ringrazio sen«
za line del piacere che mi aspettava, la
inercè vostra, in Bologna, e che, la iner-
cè vostra, vi ho gustato . Un aitro piacere
ancora grandissiino ho gustato per voi, ben-
chè non mi venisse direttamente da voi.
Mi hanno inandato novellamente da Parigi
le Rescric cle V Timpereur de la Chine. Oh
la cara cosa ch’egli è! ïe Grazie parlavano,
Voltaire scriveva. Lo mando a mylady Or-
ford a Fiorenza che mi domanda continua-
mente di voi e, come tutte le belleanime,
è innamorata di voi. Le mando altresï unra
delie copie che mi avete favorito del vo-

stro
loading ...