Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 16): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-16]

Seite: 158
DOI Seite: 10.11588/diglit.28094#0166
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd16/0166
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
ï58 L E T T E R *

mo che sa molto bene maneggiare il ver-
so. Voi preparate senza dubbio di novello
lavoro a’ nostri traduttori. Tra 1’ altre bel-
le produzioni vostre vien detto vi sia un
Cromuello. Per Dio, ditemi se è vero, e
fate che io sia dei primi a 'legger cosa la
quale è cosi degna del vostro stile, e di
calzare il vostro coturno . Addio , savio gen-
tile, che tutto sa ; amatemi e credetemï
quale pieno di ammirazione io sono verq.»
mente.

P. S. Abbiamo veduto veramente questi
passati giorni se Fortuna est scevo lœta ne-
gotio, e quanto sia ludum insolentem lude•
re pertinax*

*0*0*0*
loading ...