Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 16): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-16]

Seite: 162
DOI Seite: 10.11588/diglit.28094#0170
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd16/0170
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
16'2 L- E T T E- R S

delia pace ? La Francia 1’ ha fatta bnona
certamente, e migliore che non la poteva
sperare. Ha molto da ringraziare il genio
mite di milord Bute . Aî di g. di questo
mese essere ci doveano nel parlamento di
grandi debates per li preliminari : e Pitt,
benchè ammalato di gotta, ci doveva esse»
re per tonare contro a Bute . Pare ad al-
cuni ehe gl’ înglesi avessero il mondo in
mano, e F abbiano gittato via. Ma quando
seguirà la pace in Gerroania ? Marte noiï
vorrà mai saziarsi nimis longo ludo P Ho let-
to nelle gazette inglesi che ayete condito
una festa data al duca di Richelieu con.
una tragedia intitolata la famille d' Alexan-
dre. E quando 1a vedremo anche noi altrl
mortali ? Quando vedremo la seconda parte
della vita del Czar? Ho dato ordine a V©-
nezia che vi mandino una ristampa che
haraio ivi fatta delle leltere militarî nn po
più ampia della prima, !a quale ebbe la
sorte di trovar grazia dinanzi agii ocehl vo-
stri. Piicevetela come un tributo che io pa-
go al re degli scrittori, e mandatemi im
cambio qualche altra cosa di vostroche
ne ammaestri, e ne dilettî a u» tempo,

come
loading ...