Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 16): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-16]

Seite: 171
DOI Seite: 10.11588/diglit.28094#0179
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd16/0179
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E D I T E .

171

D I

ALGAROTTI

XLYHL

Pisa 5. decembre iy63.

.Eccomi di nuovo alla mia \nfermeria d’ in-
verno, dove per altro da tre settimane in
qua ha fatto un tempo alpigiano. Ora si
è incominciato a rimettere ; ed oggi questo
eielo si poteya chiamare veramente Italian
sky ; o per meglio dire Pisan sky ; tempe-
rato e dolce come sarebbe il mese di apri-
le. In Firenze, dove sono stato assar ma*
le, e dove veramente je ne battois que d’
une aïle, ho ricevuto la lettera vostra de’
17. ottobre piena di spirito, di grazia, di
atticismo. Ye ne rendo quelle grazie che
so e posso maggiori. II cavalier Guazzesi,
ed io vogliamo correre il risico dell’ ipso
facto : e basta che voi facciate tenere i li-
bri a mr. François Philibert a Genéve ; ch’

egli,
loading ...