Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 8
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0018
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0018
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
8

L E T T E R H
Des mexnoires un peu fideles
II plairait plus à son lecteur.

Près d’ elles il est en faveur
Et magna pars de leur histoire-;-
Mais c’ est un modeste vainqueur
Qni ne parle point de sa gloire.

Doyeva io per una delicatezza di amor pror
prio defraudarla di cosi gentili e leggiadri
versi? Sopra qual cosa lavora ella presen-
temente? Gerto la sua musa non vorrà star-
si oziosa. Mi scriva sopra di cio, e avrô
la parte più interessante della letteratura
francese. II cardinale de Bernis è egli sem-
pre a s. Medard? A m. Bernard la prego
dire mille cose in nome mio ; dette da lei
saranno condite dal lepor delle muse. A
m. du Boccage domando mille perdoni di
non avere risposto subito alla lettera sua .
Gli servirà questa di risposta. Vorrà rice-
vere ora i rniei ringraziamenti e i miei
complimenti cordialissimi. vSiccome da ora
innanzi non dipendero più dalle stampe di
Venezia, sia pur sicura, che io sai'ô esat-
tissimo ogni qual volta ella mi onori di
sue lettere. In ogni caso ella si ricordi
che; secondo il nostro eccellentissiino poe-

îa
loading ...