Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 11
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0021
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0021
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
îe rivrerenza, ho data la copia trasmessami
dal cardinale.

Ho veduto Candide, che è pieno di un
fuoco singolare, e nel genere suo mi pia-
ce anche più dëlla ode fatta per la morte
della margravia di Bareith.

Sarei curioso di sapere come sia stata
riferita da’ Giornalisti la Nereidologia. E
ccme F estratto non sarà lungo, ini farà
gran piacere di mandarmene copia.

Ella è dunque nel purgatorio degli au-
tori? voglio dire che sta correggendo le
cose sue . Io ci sono spesso anch’ io. Pure
vado facendo qualche cosa di nuovo. II più
sono lettere sopra varj argomenti. Quanclo
saranno stampate, gliele trasmetterô, e pro-
curerô che sieno stampate un po’ ineglio
delle Epistole.

Eila mi conservi la pregiatissima grazia
sua, mi adoperi in servigio suo, del che
non potrebbe farmi cosa pixi grata ; e mî
creda.
loading ...