Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 24
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0034
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0034
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
â4 Lettehe

di queste mie epistole, mi farà piacere

grandissimo .

Mi duole moltissimo che sia sospeso il
Gîornale Enciclopedico, ma mi piace di
sentire che l’ Enciclopedia si continuerà in
Olanda . La prego dirmi, se m. d’ Alem-
hert continuerà anch’ esso a scrivere per
nn tal libro, e se finirà gli arlicoli che
vi sono del suo. Troppo il gran peccato
sarebbe s’egli discontinuasse un’opera tan-
îo necessaria alla perfezione di quel libro.
Egli rni ha cortesemente mandato i suoi
Mêlanges. Yi ho letto una dissertazione sur
la liberté de la Musicjue, che mi pare un
capo d’ opera di ragionamento e di gusto „
É vero che l’amor proprio mi potrebbe in.
questo fare un qualche velo ; avendo in
quello scritto adottati quel raro spirito al-
cuni miei pensamenti, che sono nel mio
saggio sopra l'opera in musica ; del che io
sono a ragione montato in superbia.

Ella ha tutte le ragioni del mondo, ma-
dama, di celebrare il genio poetico di m.
Haller, che è il Pope della Germania: e
gli stessi timori sopra la eleganza e proprie-
tà dello stile italiano del Giornale di Ber-

na
loading ...