Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 52
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0062
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0062
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
5z Lettere

grandissimo, pronto sempre a correggere
dove avessi fallito, e potendo dire con ve-
rità :

Altro diletto che imparar non trovo .

Ella continui ad istruirmi, e mi onori con
qualche suo comando, e mi creda .

★ o 'k cO dx *Ar O CO à CQ -jV CO 'k CD Tfc co

DEL MEDESIMO

XXXI.

Bologna 28 Oitobre 1760.

Jn un giro che ho fatto a "Venezia ho sa-
puto che non le sono per ancora state spe-
dite ie lettere Faisse, per mancanza di oc-
casioni da Yenezia a Parigi. Gliele spedis-
co ora per la via di Parma, per cui mi
giova credere le giugneranno in breve tem-
po. Unisco loro un saggio sopra la 'vita
di Orazio, del quale la prego dirmi can-
didissimamente il giudizio suo. Yorrei po-
terne spedire un altro esemplare per l’ Ora-
zio francese. Ma ella gliele potrà far leg-

gere.
loading ...