Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 117
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0127
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0127
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
î N ï D î T E ; ïiy

servire : cio è che col mezzo di m. Boyer
tanto amico suo e Ministro a Genova el-
la mi mandasse la parte della Storia d’ In-
ghilterra tradotta in francese, che com-
prende il tempo d’ Enrico VII. sino alla
Regina Elisabetta inclusivamente. II libro
lo potrà far dirigere qui a me in Pisa.

A m. Bernard, d’Argental, la Condami-
ne che tanto desidero rivedere, e singolar-
anente in casa sua, che non la prego io di
dire in mio nome? II sig. d. Gatti ancora,
di cui tanto ho udito parlare qui in Tos-
cana, che si duole della perdita sua, la
prego distintamente riverire a mio nome .

Vorrà poi indicarmi se per mezzo del
sig. Boyer io le potrè far tenere alcune
mie cosette, secondo che verranno in lu-
ce. Sopra tutto non mi lasci raancare di
nuove sue e di nuove di Parigi, cbe sono
la manna nel deserto. Mi onori dei suoi
comandi e mi creda il primo tra’ suoi am-
miratori, nel che non le eedo neppure a
que’ felici oltre-montani che hanno in sor-
te il vederla ed udirla.

H 5
loading ...