Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 129
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0139
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0139
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
ï N E D I T E . 129

della sua tanto importante per il Parnaso,
per gli amatori della bella letteratura e dei-
le Grazie. Io mi lusingo di giorno in gior-
no di vedere que’ signori francesi ch’ ella
mi scrisse tempo fa doveano venire in Ita-
lia questo autunno, e recarmi le sue lec-
tere sopra V Iudia, che io sono tanto irn-
paziente di vedere. Non vorrei che tar-
dassero, perchè più non mi troverebbono
in Bologna, avendo io risoluto di passare
anche l’inverno venturo sotto il temperato
cieio di Pisa, per dove io partiro fra qum-
dici o venti giorni.

La prego darmi contezza di m. di Si-
grais. Io conosco cotesto Autore per la bel-
la sua traduzione di Yegezio, e per una
memoria che ho letto di lui negli ultimi
tomi dell’ Accademia delle Iscrizioni sopra
la scienza milicare cli Virgilio, nel che ho
il piacere di essermi riscontrato con lui.
Vorrei sapere s’egli ha fatto altre opere,
se egli è militare, e qual rango sia il suo
ec. lo lo stimero molto più s’egli ha l’ono-
re di essere conosciuto particolarmente da
lei, e di essere del suo crocchio. A quel-
li fortunati che lo compongono, e massi-
To: XVII. I me
loading ...