Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 165
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0175
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0175
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
S U L T R I ü M V ï ïl A T ë . 1 6â

Ill/s ira supra modum cs£, animascjue ùz 'uul-
nere ponunt (i) ,

Dovette senza dubbio d’ indi a non mol-
to il motto di Grasso contro Pompeo tor«
nare non senza disavvantaggio suo in men»
te a’ Romani, allorch’ egli scrisse in sena*
to, tirando in lungo îa guerra servile, sL
cui egli era preposto, che conveniva richia-
mar Lucullo e Pompeo, ch’ era allora in
Ispagna, per compirla (2). Ognun sa che
la somma di questa importante guerra nata
da picciolo e basso principio, cresciuta poi
colle speranze di libertà e di preda, e di»
venuta celebre per la rotta di più d’un’ar-
mata romana e di un consolo, fu commes-
sa alla £ne a Crasso. S’ egli dovesse accet»
tare o no quest’impresa, egli, che veggen-
do non poter pareggiar Pompeo nella glo-
ria militare, s’ era saggiamente rivolto tut-
to alle faccende civili, si potrebbe molto
disputare. Oltre F incertezza dell’ esito a
qualsîvoglia guerra comune, F onor della
vittoria era mediocre, come quello, che

non

O) Georg. lib. IV.

(2) Plut. in Grasso.

L 5
loading ...