Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 171
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0181
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0181
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
S 17 L ïriühtIjiato.- ifi
insieme i tre capi delle romane fazioni per
quegli stessi motivi, per li quali infino al-
îora erano stati disuuiti ; donde nacque il
primo triumvirato, dal quale egli era per
cogliere poi il maggior frutto. Quello, che
avrian dovuto vicendevolmente fare Grasso
e Poinpeo per sè stessi contro a Cesare >,
fece questi a solo benefizio suo. Salse adun-
que in cotal modo Crasso a quell’altezza, a
cui per sè non avea potuto , per mezzo di
Cesare, il quale per l’iinmense ricchezze
sue (1) di lui servissi nel triumvirato, co-
me fassi alla guerra di quelle truppe, nel
cui peso piuttosto che nel valore si confi-
da. E in verità che Cesare a sè stesso pro-
veggendo, provide nello stesso tempo alla
fama e alla potenza di Crasso, ponendolo
in quel luogo, che molto più gli conveni-
ya che il primo ; facendo infine pigliare un

par-

(1) Ognuu sa Crasso essere stato solito di-
re : non doversi stimar ricco se non colui, che
potesse a sue spese soldar un esercito ; simile
a Nerone, secondo cui la sola abitazion d’un
uorno era 1’ aurea sua casa ,
loading ...