Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 184
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0194
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0194
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I o

1 84 ; S 4. G G

acerbainente raramaricollo (1). Lo strignea-
no fuor di modo, e quasi che a sedizione
e romor vennero i soldati per fargli rite-
ner l’impero: ma egli ad ogni patto ricu-
sollo, ed ubbidir volle agii ordini di Sil-
la, o non hdandosi affatto all’esercito, o
riputando forse non essere ancora maturo
il tempo per sicuramente risentirsi contro
colui, che signore era d’ ogni cosa, o non
osando rischiare cosi decisivo colpo ; il che
conveniente era alla moderata e grave sua
natura; affezione e temperatura d’umori
nel corpo , che passa sovente per virtù
dell’ animo.

Come che sia, ritornato ch’e’fu in Ro-
ma, donôgli bensi Silla o confermôgli il
soprannome di Magno (2) ; ma fortemente
si oppose al trionfo suo, non cessando d’
allegar contro di esso esempj e leggi, do-
po aver esso abbandonato gli uni e infran-
to 1’ altre; lascivo fdosofo, che prèdicava
nel lupanare da lui fondato la continenza.
Trionfô tuttavia Pompeo, senza essere sta-

to

(1) Plut. in Pomp.

(2) Id. ibid.
loading ...