Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 345
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0355
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0355
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
sul Tuitjmvïrato. 345
Capo di Buona Speranza, cbe tradusse il
ricco comraercio di oriente in Portogallo
ed in Oianda; e con essa insieme decadet-
tero Yinegia e Genova^ che succedute era-
no a Gartagine e a Tiro. Era aduncpue F
Egitto ailora infinitamente più fertile e più
mercantile che l’Olanda non è ora, e si
ambiva in Roma la cointnission di rimette-
re ii re in cosi ricco paese con molto più
ardore, che non si ricerca ora in Ispa-
gna il posto di vicerè del Messîco o del
Perù.

Mancata quest’occasione a Cesare di stra-
ordinario impero, per la opposizione che
vi recè il partito degli ottimati, non istet-
te già ozioso ; e dîede lor briga in Roma ,
giaccbè non gli avean perrnesso di recarla
in Egitto ad altrui, Afsine d’infievolire per
via di un pubbllco monumento quanto e
più poteva F autorità loro, rimise in Gam-
pidoglio i trofei, ch5 erano già stati eretti
a Mario per le yittorie di Giugurta, de’
Teutoni e de’ Gimbri, e che aveva atterra-
ti Silla oppressore di quel partito. Rivider-
si allora per la prima volta dal ternpo del-
la dominazion Siilana stabili e fermî e tutti
loading ...