Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 349
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0359
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0359
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
5TU TrÎUM VIRATO. o/tg

tx cittadini (1): sentenza popolare, e daiia
più rigorosa giustizia dettata; tanto più che
Gatone stesso, (juell’ Aristide della romana
repubblica, avea dianzi nella sua questura
ripetuto da tutti costoro le somme di de-
ziaro, che a tale scellerato fine avean toc-
che, e le avea rendute al pubblico teso-
ro (2).

L’ anno seguente diede Cesare xnoto ad
un’ altra causa più popolare ancora e men
giusta, e di maggiore importanza che aila
quiete della repubblica per avventura non
conveniva. Subornô Labieno tribuno delia
plebe ad accusare di ribellione Rabirio vec-
chio senatore, per aver morto quarant’ an-
m dianzi il tribuno Saturnino, che nel tem-
po di Mario avea nella città eccitata una

ter-

(1) Atque în exercenda de sîcarüs quae-
stione eos cjuoque sicariorum numero Jiabuit,
cjui proscriptione ob relata civium roma?io-
rum capita pecunias ex aerario acceperant,
quamcjuam exceptos Corneliis legibus . Svet.
in D. Jul. cap. xi , ove vedi 1 a nota del Ca-
saubono .

(2) Plutarco in Catone rainore.
loading ...