Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 476
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0486
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0486
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
47G S A G G I O

nelle selve degli Svevi, che mandato avea-
no soccorso a’ nernici suoi (i) . Tuttavia
per non torre asfatto a' barbari il titnore
del suo ritorno, e contenerli per colal mo*
do vieppiù in dovere, recise soltanto una
testa del ponte dalla parte loro, e fortifi-
cata l’altra lasciovvi numeroso presidio (2).

Iuterclusi in cotal modo gli ajuti ad Am-
biorico, volô Cesare a cercarlo taeeli orro*
ri della selva Ardenna, ch’ un irnmenso
tratto di paese ora cotanto fertile teneva,
e che divenne dipoi famosa ne’ romanzi
per le avventure de’ paladini e deli’ erranti
donzelle.

Lasciato Q. Gicerone in presidio ad Atua-
tica (nel vescovado di Liegi) nel cuore del
paese degli Eburoni, con una iegione e le
bagaglie nello stesso luogo, dove non avea
.finito di svernare Sabino, fece tre corpi
dell’ esercito di tre legioni cadauno, ttno
de’quali mandô con Labieno a dare il gua-
sto al paese verso il mare , 1 altro con C.
Trebonio verso la Sambra, col terzo mos-

se

(1) De Bello Galllco, lib. VI. cap. 4.

(2) Ibid. cap. 7.
loading ...