Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 488
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0498
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0498
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
488 8 A G G X o

îegioni , e di porle însieme ; e brugiato
Orleans, portô la guerra nel paese de’ Bi-
îurigi, che aveva dianzi Yercingetorico oc»
cupato .

Cangiô il neraico la ragion della guerra,
tosto che si vide le legioni addosso ; e ac-
ciocchè Cesare e l’ esercito dovessero perir
di fame e di miseria, brugiô le città tutte
e i luoghi de’ Biturigi, toltone Bourges Ia
'capitale, altre volte Avarico, città grande
e bella, che i pianti e prieghi de’ paesani
conservarono (1), A questa terra andô Ce-
sare dopo molte altre imprese a porre as-
sedio ; avendo i nemici a fianco, i quali,
come c|ueili che superiori erano in caval-
leria (a), gli proibivano il foraggio, e po-
nevano in giande angustia e carestia l’eser-
cito suo ; il quale perô, benchè sostenesse
l’estrema fame, e trovasse la più vigorosa
resistenza negli assediati, nulla perô sussur-
rô d’ indegno della maestà del popolo ro-
mano, e delle passale vittorie (3): tanta

era

(1) De Bello Gallico, lib. VII. cap. 8.

(2) Ibid.

(3) Summa disficultate rei fnnnentariae as~

secto
loading ...