Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 17): Lettere Francesi — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-17]

Seite: 493
DOI Seite: 10.11588/diglit.28095#0503
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd17/0503
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
s u l Triumvirato. 4'go
pristina gloria militare (i). Le quali cose
risapute, Cesare fatte buone provigioni per
trenta giorni (2), sortificossi in modo in-
torno intorno daîla parte della città e del-
îa campagna, che sostener potesse l’impe-
to di que’ che venir doveano di fuori non
meno che di que’ch’eran dentro, nulla
omraettendo di trincieramenti, di palizzate
e di fossi ne’tetnpi a lui superiori già pra-
îicati, ed aggiungendovi ripari e difese d’
ogni ragione, parte delle quali sono poi
state ammirate negli ultimi campi de’ no-
stri giorni : taîchè il cavalier di Folard di-
ce, che questo blocco è il capo d’ opera
del più gran capitano di cui faccia men-
zione la storia antica e moderna ; e che
immortal gloria meriterebbe un generale,
quando altro fatto non avesse, che elevar
questo scoglio, contro cui il flutto e l’ur-
to delle GaLlie tutte, e i ragionamenti de’
commentatori romper doveano (3).

Com-

(1) De Bello Gallico, îib. VII. cap. 27.

(2) Ibid. cap. 26.

(3) Vedi Polibio di Folard , T. II. Traitè
de l’attaque et de ia defense des piaces des
yinciens . Art. 6.
loading ...