Amico, Bernardino
Trattato delle Piante & Immaginj de Sacri Edifizi di Terra Santa: Disegnate in Ierusalemme secondo le regole della prospetiua & uera misura della lor grandezza — Firenza, 1620 [Cicognara Nr. 3932]

Seite: 6
DOI Seite: 10.11588/diglit.28446#0019
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/amico1620/0019
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
6

TRATTATO DE’ SACRI EDIFICII.

la, & Eustachia, delle quali si può più gloriar Roma, che delle Lucretie.j
Cornelie, e Virginie : questo è tutto intero : ma scoperto, e fuori vi sfà vn
bell’Arboredicarobbe,&c. 39. e 41. SonoGiardini,&ilquadrodel
numero 39. è pieno tutto di Melaranci, e per la linea del sudetto nume-
ro vi stà vn bellistìmo pergolato . L’altro Giardino segnato co’l numero
41. è pieno tutto di diucrsi arbori,perlopiu<liMelagranate. 28. Evn
luogo de Greci,nel quale s’entra per la scala segnata co’l numero 1 -7. vi-
cino all’altar maggiore della Chiesa grande. 19. E la Torre, laquale era,
& è fortistìma ; benche sia alquanto smantellata di sopra,e difendeua tutta
la fabbrica : poiche non era d’altra parte dominata, lè non verso Oltro da
vn móticello di sasso viuo discosto Vn buon tiro d'Archibugio,sotto ilqua-
le si cammina per vn sentiero fatto à forza di scarpello stretto due palmi,e
mezzo,& alto sei,elungo circa trenta passì,e li si troua quella santa Spelon
ca,nella quale la Beatistìma Vergine si nascose insieme co’l fìgliuolo Chri-
sto Nostro Signore per ordine di Giosef, quando fù dall’Angelo auuisa-
to,che se n’andasse in Egitto ; e quiui lattando il Glorioso Bambino, per la
sopr’abondanza del latte dicono,che ne cascasse in terra -, e perciò hà quel
luogo riceuuto gratia particolare,onde non solo i Christiani,ma gl’lnside-
li pigliano ogni giorno di quei sassì, e gli lauano nell’acqua, e di quella poi
danno à bere à iloro animali,quando per qualche causa gli viene à manca-
rc il latte della madre ; e questi sàssi tritati anch’hoggidì si chiamano latte
della Madonna, di che possono far testimonianza infinite Donne di Fran-
cia,d’Italia, e di Spagna, lequali,per elperienze di gratie riceuute, diman-
dano di questo fatto con grandissimacuriosità tutti quei Pellegrini, che da
quelle parti ritornano. Quella Grotta è quasi circolare,& il suo diametro
(àrà da dodici palmi in circa, vi è vn’Altare, nel quale si celebra le Messe
per deuotione della Beata Vergine. Vn’altro luogo quasi simile à questo
st vede poco innanzi à mano sinistra ; mà non v’è iui cosa memora-
bile. Hor tornando alla Torre dico,che il suo vacante è palmi
quarantanouelungà,etrentanouelarga. Lemuraglie so-
no palmi vent’uno di grossezza, e tre oncie, e palmi
venti di lunghezza, e sàlendo per la scala su la
Volta, si troua vna assài commoda habita-
tione, e sopra questa v’è vn piano
scoperto,doue si scopre vna
grande,e bellissima
vista.

tAlzat*
loading ...