Amico, Bernardino
Trattato delle Piante & Immaginj de Sacri Edifizi di Terra Santa: Disegnate in Ierusalemme secondo le regole della prospetiua & uera misura della lor grandezza — Firenza, 1620 [Cicognara Nr. 3932]

Seite: 9
DOI Seite: 10.11588/diglit.28446#0026
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/amico1620/0026
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
D I TERRA SANTA,

9

Al%ate dìffcrcntì ddla fudetta Chiefa^. Cap. V.

L L E quali alzate i loro luoghi particolari sono tut-
ti notati alle iìelle figurej darò si bene le misure del-
la sua alzata, e per andar per ordine delli seguenti
disegni dirò della prima figura prima perche segue ,
ma è la seconda dell’alzate, e quinta di numero, e
perche anco ha tutto il suo corpo,darò quì per tutte
l’altre parti la misura di quefiamagnifica,& venera-
bil Chiesii, l’alzata della quale incominciando dal-
Ie Base,Cclonne,e Capitelli sono palmi ventisette,e dalla superficie di det
ti Capitelli insino alle finefire sono palmi vintidue, e dalle finestre insino
al tetto siono palmi vintiuno, che in tutto fanno di alzata palmi settanta ; li
traui lòn di quadratura vn palmo,e mezo,sopra de li quali posano tauole ,
che fanno il tetto,il quale tetto fu coperto tutto di piombo da nostri Padri
l’anno,che si conquistò Granata, chefu l’anno nouantadue aiutati da Cat-
tolici, e Christiamstimi Rè, e Regina Don Ferdinando, e Donna Isabella,
per il qual piombo i nostri Padri patiscono molti trauagli, peirche non ci
vengono mai Giannizzari, chenon vogliano di questo per farpalle d’Ar-
chibusio, il che volendo proibire i Padri, ne riceuano ben Ipesiò bastona-
te,& altre olfesie, e con tuttala diligenza, che vi si vsi,insin’adessò anno di-
scoperto quasi tutte le muraglie , onde la pioggia fà grandilsimo danno a
traui, & in sòmma se Dio non ci prouede andarà ben presto in rouina tut-
tala fabbrica.

Capitolo VI »

' v ’ ,

L’Altra sigura,che segue a basio,è la terza delle sudette alzate,& è la sc-
sta di numero, la quale è spartita da la porta grande di detta Chiesà
iniìno al nicchio deli’ Aitare maggiore con il iòtterraneo Natiuità, e Pre-
sepiofti quali siotterranei membri, risipetto la maggiorità della supersicie,
non appare molto diitinta non potendo far di meno per nori vscir di ter-
mini, però gl’ho fatto a canto li itessi iòtterranei piu grandi, e più distinti*
come per li notati numeri si goderà meglio il tutto.

E

TiaHtx
loading ...