Amico, Bernardino
Trattato delle Piante & Immaginj de Sacri Edifizi di Terra Santa: Disegnate in Ierusalemme secondo le regole della prospetiua & uera misura della lor grandezza — Firenza, 1620 [Cicognara Nr. 3932]

Seite: 32
DOI Seite: 10.11588/diglit.28446#0067
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/amico1620/0067
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
3% TRATTATO DE’ SACRI EDIFICII

no palmi quattordici, e tra quelli della scala, e deil’Altar maggiore sono
paimi quattordici,e mezo . Le Cappelie,che itanno da’ lati della scala tò-
no per quadro pal. quindicije mezo, il pilastro dell’Aitar maggiore è pal.
sette per faccia,& il diamefro del nicchio maggiore è pal.diciottp, e saltro
palmi dodici,e tutto il quadro di questa Cappella é pai.nouant’uuo lungo,
e settantadue, e mezo largo,ritornando per la scala si vienc alia lettera F.
Cappella nominata deirimproperio,& é de gl’Abissìni, sotto il cui Altare
stà vn pezzo di colonna alta palmi due,e mezo,e di diametro pal.due,nel-
la quale Christo N. S. fù fatto sedere quando gli messero la Coronadi tpi-
ne nel Prctorio di Pilato,e di là si portò in questa Cappella,-doue è conlòr-
uata con molta diuotione,e custodia . E questa Cappella d’angolo,ad an-
golo è pal. diciasette lungo, e dieci largo, & il nicchio è di diametro paimi
quindici,di quì si và nel inonte Caluario,che é luogo legnato con la lettera
H. dicuisiragionerànel suodisegnoparticolare. Lalettera I, èlapietra
dell’ontione,& è per angoli palmi otto lungo,e quattro largo . La linea di
fuora è vn baston di ferro alto da terra vn palmo con suoi piedi impiom-
bati,& i due circoletti,che vi si vedono sono due candellieri di bronzo pu-
re impiombati,e quiui ardono di cótinouo otto lampade, vna per cialche-
duna Natione. La lettera K, è vn Oratorio,& è fatto di materia artisicia-
le non essendo capace il lànto Sepolcro di più di tre persone,e questo Ora-
torio è stato fatto anco per decoro, & ornamento del lànto Sepolcro, e
chiamasi la Cappella dell’Angelo. II quadretto,che vi si vede e vna pietra
naturale alta da terra quindici oncie,e per quadro palmi due, e sei oncie,e
seruiuaperpuntello della pietraab hostio monumenti. II vano delta Cap-
pella è pal.quattordici lunga, e sei larga, e quello del Santo Sepolcro nella
ìettera L, è per li suoi angoli acuti,& ottusi pal. otto,e mezo lungo, e otto
larga,ma di questo più a bassò se ne tratterà. La lettera M, rappresenta i
luoghi,doue apparue Christo N. S. allaMaddalenainforma d’Ortolanoj
& in quelló verso al Sepolcro staua la Maddalena;li circoii,che vi si vede-
jlo disegnano pezzi di bellissìmo marmo, di diametro pal. sei, e tre cncie
1 vno . Lalettera N, è la Cappella deirApparition di Christo alla B.V. e
quiui officiano i nostri Padri di continouo. 11 circolo, che vi si vede dise-
gna il luogo,doue staua la Gloriosa V ergine,quando gl’apparue N. S. do-
po la Resurrettione,& è opinione,che quiui sia apparlò prima, che in nes-
sun’altro luogo. Lalettera O, è vna Cappelletta simile à quella della Fla-
gellatione, nella quale vi stette gran tempo vn pezzo delia Croce, & hor
v’è vna Crocetta di legno d’vn palmo,e mezo in circa, in mezo della qua-
le vi stà vn vetro bene accommodato,e sotto questo dicono alcuni, che vi
sia vn pezzo della Croce j ma esiendo detto vetro per l’antichità impanna-
;to,e quasi fatto oscurojperò non vi si può discernere cosaalcuna. P. Cap-
‘ pella intitolata della Maddalena,& è di Nestoriani,ma lènza offitiatura. E
loading ...