Amico, Bernardino
Trattato delle Piante & Immaginj de Sacri Edifizi di Terra Santa: Disegnate in Ierusalemme secondo le regole della prospetiua & uera misura della lor grandezza — Firenza, 1620 [Cicognara Nr. 3932]

Seite: 35
DOI Seite: 10.11588/diglit.28446#0070
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/amico1620/0070
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DITERRASANTA,

<èAlz,ata del frontefbitio ài fuora ddJa pajsata pianta *

Cap. XXIII.

VESTO vigesimoterzo disegnoè tutto ilcorpo dek
la pasiata piantajma non è giàcome stà quì lègnato>
poiche è tutto circondato d’habitatione > & in par-
ticolare le fabbriche dell’vna banda, e l'altra dellà
piazza sono alte quasi al paro della Chiesa j però no
vi si vede altro, che la sèmplice facciata con parte
della Cupola di mezo, il che io hò fatto, acciò si ve-
da quefto corpo di fabbrica di fuora com’è di den-
tro,e per sodisfare all’occhio; & anco per mostrar quell’antico luogo
del l- adre A brahamo con la figura d’IsaaC, sigurato Christo nel segno i o.
Questa Cappella hà tre faccie libere,e la quarta è congionta versò Tramò-
tana col monte Caluario,di fuora è incastrata di pietra,e di dentro di bian-
chisiimi marmi, così tutto il pàuimento, in mezo delquale v’è vn quadro
lauorato di diuerse pietre, e nel mezo vi stà vna Stella per disegnare, che
quiui fu TAltare di Abrahamo *, difuora verso Mezogiorno, e Garbino è
vn’arbore d’Oliua antichisiimo,ilquale tuttauiaproduce molti frutti,e quì
vogìiono, che stesse l’animale, che'oftèrse poi in sacrificio Abrahamo. II
numero 11. è la porta,la qual è di proportione doppia, la porta di legno
è vecchia , e serratacon catenaccio, e lucchetto sigillati, come s’è detto di
sopra.e le chiauile tengono il Cadì, & il Nemì dell’hospitale. In mezo di
questa porta vi lono tre buchi,due de i quali sèruono per ragionare,e quel
lodimezo perporgerelecose appartenenti alvitto quotidiano \l’orna^
mento di questa porta è magnisico, secondo però l’vso antico, hà quattro
cqlonne per banda di bellissimo marmo, e così l’altra ancora : gl’archi cia-
scuno fanno vn tondo sfogliato, e nell’architraue vi sono queste figure di
basso, rilieuo la Beata Vergine con Christo in braccio, la resurrettione di
Lazaroft’ingrdso in Gierusalem co’ltrionfo delle Palmeftl santo Cenaco-
lo, e la presa nell’horto con Giuda, che bacia il Sig. II Campanile si vede
quello,ch’è di fuora *, ma per quel che si uede dentro secondo il nostro uso
u’erano diciotto Capane,perche tanti buchi sono nella uolta. Sotto la sca-
la,per la quale si sale al monte CaluarÌo,nelnumero ^. ui stette quellafa-
mosa meretrice Maria Egitdaca.esiendogli uietato l’ingressb nel santo Se-
polcro,quando ella orando,e piangendo di còtinuo auanti d’una Imagine
della B.V. meritò d’esser consolata conlarisposta Diuina. I lumi di questa
fabbrica lòno questi, l’apertura della Cupola, che còpre il Santo Sepolcro
è quella det Coro,che sta in mezo con quattro finestre,benche poco lume
diaperla suaastezza,equestacheapparedi fuorasoprala porta>laqual

porge molto lume, essendo riuolta uerso Mezo giorno.

Y Lleuate
loading ...