Amico, Bernardino
Trattato delle Piante & Immaginj de Sacri Edifizi di Terra Santa: Disegnate in Ierusalemme secondo le regole della prospetiua & uera misura della lor grandezza — Firenza, 1620 [Cicognara Nr. 3932]

Seite: 50
DOI Seite: 10.11588/diglit.28446#0105
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/amico1620/0105
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile

DI terra santa.

AlTatddtlh pajjhta Piama. Cap. XXXIX.

Eguita l’alzata dclla passata pianta,Iaqua!e fùediss-
cata da Santa Hclena, con vn Monaiterio di Mona-
che dedicato in memoria,& in honore di Santa Àn-
na, & è di bellissima struttura opera netta,come per
il disegno si vede il tutto, hoggi si ritroua Moichea
de’ mori. A, Doue fu Concetta Maria Vergine, e
per andarui, si entra per la porta piccola della Chie-
la, che và al claustro, notata con la lettera D. E ca-
niinando verlòLeuante circa otto passì sstroua vnafinestra balìàapiana
tcrra,come si vede notata con la lettera H. Et anco per i punti,strecta dui
palmi, e mezo, e tre aita, e lì s’entra, e si volta ancora per ieuante, iì di-
scende dui passi fatti a scarpa, e poi si cala giùpoco mancod vna ltatura
d'vn’huomo , doue poicaminandocircatre passi s'entra nella gi otta,e
quiui il suo Santo giorno si canta la Messà con ogni solennità, e
gli altri Sacerdoti tutti vn doppo l’altro celebrano,
quando piace però a gl’habitanti del dec-
to luogo, dando a loroprima
vnabuonaman-
cia.

II

Tianto
loading ...