Archäologisch-epigraphische Mitteilungen aus Österreich-Ungarn — 6.1882

Seite: 71
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archepigrmoeu1882/0075
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
71

Scoperte archeologico-epigraftche nelTrentino.

(Schluss) *).

Quando coli' ultima mia Le spediva 1' articolo „Scoperte archeo-
logico - epigrafiche nel Trentino" uniya altresi la fotografia di una
testa in bronzo, di cui dichiarava non conoscere 1'uso. Ora perö
dopo im maturo esame vorrei credere che quello non fosse altro
che un jAequipondium' o peso mobile per bilancia o statera. Fa-
rebbe forse qualche difficoltä a questa opinione il fatto, che la testa
e vuota nelF interno, ma si puö ammettere ciö fosse per poterla riem-
pire di una materia piü o meno pesante, a seconda del bisogno.

Nomi. Nel Marzo del corrente anno in un podere Moll a
pochi passi da Nomi a destra della via, che conduce ad Aldeno
alcuni agricoltori scopersero accidentalmente un' arca romana, la
quäle ben presto Ii mise sulle tracce di sette altre tombe-, di queste
cinque sono su di una stessa linea e due fuori di essa.

La prima tomba e un rozzo sarcofago appena sbozzato in un
masso di calcare biancastro (ora sta nel civico museo di Kovereto);
le sue dimensioni sono:

Esterno. Lungo 2*30. Interne Lungo 1'85.

Alto 0-80. Alto 0-37.

Largo al piede 0*85. Largo al piede 0*67.
„ alla testa 1"00. „ alla testa 0'75.

Neil' interno, come e solito di tali arche mortuarie, porta un
rialzo (alto 0*12) ed in mezzo una leggiera ineavatura con foro
circolare, che, trapassando la pietra, probabilmente serviva a dar
sfogo alla tabe dei cadaveri; questo sarcofago conteneva due sche-
letri posti 1' uno in senso contrario dell' altro, e fu rinvenuto a lieve
(ad un pajo di piedi dalla superfice) profondita, colmo di terra.

La seconda e terza tomba, formate di grandi scaglioni di cal-
care cementati con calce contenevano pure uno scheletro, ma non
furono attentamente esaminate; lo stesso dicasi di due altre sepol-
ture fuori della linea anzidetta, delle quali una piecola conteneva
un cadavere di bambino, 1' altra assai grande ed in forma presso
che quadrata racchiudeva setto ed otto cadaveri pure di fanciulli.

La quarta tomba della serie (larga in testa 0'60, ai piedi 0*40,
lunga 1*85, ed alta 0"55) era formata di cinque scaglioni di cal-
care, ma maneava di fondo; in essa giaceva un cadavere (lungo
1'55) benissimo conservato e cogli avambracci piegati sul ventre;

*) Vgl. Jahrgang V S. 226 ff.
loading ...