Archäologisch-epigraphische Mitteilungen aus Österreich-Ungarn — 6.1882

Seite: 75
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archepigrmoeu1882/0079
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
75

1. Vasetto simile ai soliti cinerari romani, senza collo e manico
ma con bella vernicie giallastra.

2. Coltello di ferro lungo 0'09.

3. Puntale in rame di una piccola guaina.

4. Due frammenti di fermaglio in bronzo; uno di essi porta
una rozza incisione rappresentante due figurine d' uomo.

5. Grande fibbia in bronzo simile alle nostre.

6. Grande anello in bronzo ornato di archielli.

Cloz (S. Maria di Cloz). Durante 1'autunno del 1880 per
conto d' un certo mercante d' antichita di Bolzano, nella localitä
di „Ambrosc" all' entrata del paese venendo da Revo, si eseguirono
seavi e si trovarono due o tre tombe romane formate dalle solite
tegole cementate con calcina. II segno di fabbrica di tali mattoni
consisteva in una piccola Stella che su tutti si ripeteva. Accanto
ai cadaveri si rinvenne una collana d' oro formata di anellini, varie
fibule, alcune monete e delle spille di bronzo.

S. Zeno. In un muro di campagna alla localitä di „Bussem"
verso Malgolo fu trovato un pezzo d'iscrizione, incisa a cattivi
caratteri, che possono appartenere al III secolo, su d'una lastra
di calcare rosso (alta 0*25, larga 0'25, grossa O'IO). Gli altri
pezzi furono da me e da altri cercati invano.

V

vr\

a t ri c\
sibi • et ■ Vs uis

v_//.

Evidentemente trattasi di una pietra mortuaria, come si puö
corgere dal sibi et s\uis\ v(ivus) [f{ecit)\.

Dos-Tavon. Su questo alpestre recesso si trovarono non dubbie
traccia dell'eta romana e preromana: Una bella ascia in selce
illustrata dal prof. Giov. Canestrini, di piü una tomba con coper-
chio formato da un grande lastrone, che nascondeva uno scheletro,
due monete di Constans ed una di Costantinus l, ed una piccola
e rozza aretta in calcare griggio alta 0*62, larga 0*35. Ora trovasi
nello stesso luogo murata nell' atrio della villa Canestrini. I carat-
teri sono cattivissimi e certo della bassa etä; la lezione del se-
condo verso contenente il nome del votante riesce assai oscura, e
per 1' imperizia dello scalpellino, che forse alterö qualche lettera, e
per la mala conservazione della pietra
loading ...