Archivio storico dell'arte — 1.1888

Seite: 33
DOI Heft: 10.11588/diglit.17347.2
DOI Artikel: 10.11588/diglit.17347.6
DOI Seite: 10.11588/diglit.17347#0055
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1888/0055
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
ARCHIVIO STORICO DELL'ARTE

33

Rubbiani, è da vedere un episodio dell'" ampio spirito di riforma ecclesiastica diffuso dai
nuovi Frati mendicanti del XIII secolo : in quelle vecchie chiese romaniche del clero secolare,
grande pompa di ori e grandi sudicierie, riferisce nella sua Cronaca il frate parmigiano Salim-
bene ; e il Laterano, da Gregorio IX veduto in sogno, minacciante rovina se non vi soccor-
revano le mani di Francesco d' Assisi e Domenico Gruzman, era il vero simbolo della chiesa
d'allora : ricchezza e rilassatezza in tutto.

Le ragioni per le quali l'ordine francescano diede una spinta allo sviluppo di nuove
forme architettoniche, mentre in Bologna 1' architettura comunale o religiosa continuava la
pompa dello stile lombardo nella torre del Podestà, nel campanile di S. Pietro, nella deco-
razione della fronte della Cattedrale, il Rubbiani le riconosce nelle relazioni frequenti ed
attivissime fra i conventi d'Italia e di Francia, nel fascino che potè esercitare sulF animo di

3. — Archivio storico dell'Arie.
loading ...