Archivio storico dell'arte — 1.1888

Seite: 38
DOI Heft: 10.11588/diglit.17347.15
DOI Artikel: 10.11588/diglit.17347.20
DOI Heft: 10.11588/diglit.17347.26
DOI Artikel: 10.11588/diglit.17347.27
DOI Seite: 10.11588/diglit.17347#0120
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1888/0120
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
38

L'OREFICERIA SOTTO CLEMENTE VII

dall'altra sul Tevere. Questa chiesa, secondo il mio dotto amico barone Enrico di Geymuller \
è l'opera di Raffaello, che l'avrebbe costruita circa il 1514. Fondandomi sulla testimonianza
di un compilatore del xvn secolo, Angelo Perelli, il cui manoscritto fa parte degli archivi

CUPOLA DI S. ELIGIO DEGLI OREFICI IN ROMA

(dall'opera del Cìeymuli.er : lùiff'aello stuiliato come cwcliitetto)

suddetti, io aveva creduto che la chiesa costruita nel 1509 fosse stata demolita fin dal 1514:
ma il Geymùller asserisce che il Perelli è in errore e che la costruzione risale al 1509, ad
eccezione della cupola, costruita solo nel 152G. Siccome il testo del documento relativo a que-
st'ultima costruzione non venne mai pubblicato, credo utile stamparlo qui integralmente in
seguito agli altri documenti.

1 Raffaello Sanzio studiato come architetto. Milano, Hoepli, 1884, p. 19-24, 104-105.
loading ...