Archivio storico dell'arte — 1.1888

Seite: 58
DOI Heft: 10.11588/diglit.17347.26
DOI Artikel: 10.11588/diglit.17347.27
DOI Seite: 10.11588/diglit.17347#0144
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1888/0144
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
58

GIAN CRISTOFORO ROMANO

recasse qualche tempo a Venezia, ove esisteva di lui in casa di Francesco Zio, e poscia fra i te-
sori artistici glell'Odoni « una tazza de cristallo in cinque pezzi legati ad uno, con regole d'argento
dorato, tutta intagliata con istorie del Testamento Vecchio. » Il Michiel, che diede questa notizia,
soggiunge un giudizio non troppo chiaro: « né è opera molto perfetta, ma bene operosa; » 1 ma
volle forse significare che l'ingegnosità e la complicazione della composizione eran maggiori della
bontà del lavoro.

BASSORILIEVO DEL MONUMENTO DI GIAN GALEAZZO VISCONTI

Nel 1499, Gian Cristoforo era forse già a Mantova, ai servigi della corte dei Gonzaga. Tanto si de-
sume da una lettera del poeta Antonio Cammelli, detto il Pistoia, la quale porta la data delli 10 gen-

intagliata sopra le lettore: dando la cura de fare quanto e dicto ad Jo. Christoforo col quale essendo qui ne
havemo parlato et in questo non mandiate se desiderati farne cosa grata. Le diete lettore nano ad essere facto
in lettere maiuscole antiche. Mediolani 14 Janùari 1495.

MATRI DEI MARIE VIRGINI
HANC EDEM CVM CENOBIO
A FVNDAMENTIS MVLCTATITIA
DEIERANTIVM EXVRANTIVM



VE PECVNIA EXCITATAM
LVDOVICVS MARIA ANGLVS
MEDIOLANENSIVM DVX SEPTIMVS ET OPTIMVS DEDICAVIT

b. a.

Per Dio.um Confaloneriuni

1 Notizia d'opere di disegno pubblicata e illustrata da I). Jacopo Morelli. 2a ed. riveduta ed aumentata poi-
cura di Gustavo Frizzoni. Bologna, Zanichelli, 1884, p. 157 e 181.
loading ...