Archivio storico dell'arte — 1.1888

Seite: 305
DOI Heft: 10.11588/diglit.17347.73
DOI Artikel: 10.11588/diglit.17347.76
DOI Seite: 10.11588/diglit.17347#0411
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1888/0411
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
ANTONINO MARESGA

305

La cassa mortuaria è coperta da un grandioso baldacchino sostenuto da quattro pilastri, for-
mati dall'accoppiamento di diverse colonnine, sulle quali vedonsi delle piccole nicchie con statuette,
e di pilastrini adorni nelle loro faccie di certi ornati a leggiero rilievo, che spiccano su fondo tinto
a nero ; nelle losanghe che fanno parte di cotesti ornati si vede lo stemma dei re di Gerusalemme.

TOMBA DI ROBERTO D1 ANGTÒ
(Chiesa di Santa Chiara in Napoli)

La vòlta del baldacchino è formata a spigoli, con archi a sesto molto acuminato, e non man-
cano tracce di dipinti ornamentali.

La cuspide di coronamento rinchiude, nel timpano, un alto-rilievo formato da due angioli che
sostengono una mandorla, nella quale scorgesi assiso il Redentore, e l'arco sottoposto è reso più
volte lobato da compassi semplici e ricchi ad un tempo.

Il ricco sarcofago è sostenuto da quattro pilastri angolari, dei quali i due anteriori sono adorni

Archivio storico dell'Arte — Anno I, Fase. Vili. 2
loading ...