Archivio storico dell'arte — 1.1888

Seite: 357
DOI Heft: 10.11588/diglit.17347.82
DOI Artikel: 10.11588/diglit.17347.84
DOI Seite: 10.11588/diglit.17347#0467
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1888/0467
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
J. J. TIKKANKN

857

cedente, col medesimo piano, cioè secondo gli stessi modelli. Basti confrontare il mosaico in cui
Giuseppe nella (o meglio innanzi alla) prigione spiega i sogni ai servi di Faraone, col disegno ripro-
dotto dalla Società antiquaria. Noi vi troviamo la stessa disposizione delle figure, gli stessi co-

. «Il

(Mosaico di Venezia] (Bibbia di Cottoti — dal Garritoci)

GIUSEPPE SPIEGA I SOGNI AI SERVI DI FARAONE

stumi (Giuseppe in una lunga camicia, gli altri due in un mantello più corto con una cintura ai
fianchi), lo stesso atteggiamento, gli stessi gesti. Solo l'infelice panattiere ha mutato con svantaggio
il suo atteggiamento; ma il suo piede destro appare dietro la gamba del coppiere, propriamente
come nella miniatura.

(Mosaico di Venezia) (Bibbia di Cotton — dal Garrucci)

GIUDA GIURA DI RIPORTARE BENIAMINO DALL'EGITTO

Ci resta finalmente da osservare il Congedo di Beniamino da suo padre. Nel disegno della So-
cietà inglese si trovano solamente tre figure; nel mosaico invece compaiono quasi tutti i fratelli in
un gruppo. Questa differenza può dipendere dal guasto che la miniatura ha subito; forse il copista
non avrà potuto decifrare il resto. Nel disegno, Beniamino stende la destra verso Giuda. L'in-
tenzione di questo gesto risulta chiaramente dal mosaico. Egli pone la sua mano in quella di
loading ...