Archivio storico dell'arte — 2.1889

Seite: 373
DOI Heft: 10.11588/diglit.17348.58
DOI Artikel: 10.11588/diglit.17348.63
DOI Seite: 10.11588/diglit.17348#0416
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1889/0416
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
NUOVI DOCUMENTI

Documenti inediti
per La storia delle maioliche

(Continuazione e fine)

III. - Divisione di maestro Guido Fontana
col figlio Orazio

(Archivio notarile d'Urbino. - Atti di Francesco Fazzini,
prot. n. 523, c. 310).

« In nomine Domini amen. Anno Domini ab eius
aativitate 1565, indictione 8a tempore pontificata pp.
Pii 4.ti die vero octava novembris. TJrbini in palatio
domini potestatis ac in eius studio juxta stratas bona
comunis et alia latera. Presentibus domino Alexandre
Veterano, et sor Guid. Angolo Zangherio, et Joanne
Farina de Mercatello aromatario et habitatore Urbini,
testibus ad hoc vocatis habitis et rogatis ete.

« Quum sit quod versa fuerit et vertatur extraiudi-
cialis differenza et discordia inter magistrum Guidonem
q. Nicolai de Durante, figulum et habitatorem Urbini
ex una, et magistrum Horatiurn eius filium ex altera,
causa et occasione honorum mobilium et suppellectilium
domus et apothecao dicti magistri Guidonis et vasorum,
ut vulgo dicitur, tanto cotti come crudi dictae apothecae
et plumborum et stagnorum et arenae existentium dictae
domi et apothecae et occasione ut vulgo dicitur del la-
vorare per l'aveniro et delli lavori tatti et preparati di
farsi, et etiarn occasione creditorum et debitorum hac-
tenus factorum per dictum magistrum Guidonem et Ho-
ratiurn, et specialiter eroditi quod dicti magister Guido
et magister Horatius habent cum Ill.mo et Ex."io Do-
mino Nostro Urbini invictissimo Duce, et quod habent
in Pedemonte, prout apparerà dixorunt in lista Cap.i
Francisci Paciotti, et eo quia dictus magister Horatius al"
legabat prout allegat dieta eredita esse facta industria et
laboribus ipsius magistri Horatii, et ad ipsum spoetare,
et non teneri ad dieta debita et velie consequi ratam
dictorum mobilium et suppellectilium et dictorum va-
sorum et stagnorum et plumborum ac arenae, et velie

I do cetero suam artem oxorcere separatóri a dicto suo
patre et fratribus, et volle communicare lucra per cum
facienda, et contrarium allogaverit et allegot dictus ma-
gister Guido, et decreverint inter se amico agere et non
litigare et futuris litibus et expensis parcere, propterca
constituti corani dictis testibus et me notario infrascripto
dicti magister Guido et magister Horatius per se et
eorum herodes et omni moliori modo, via, iure, forma
et causa quibus magis melius vallidius et efficacius fa-
cere potuorunt et possunt, venerunt ad iufrascriptam
transactionem conventionem et pacta perpetuo duratura
vid. vulgari tamen sermone loquendo. In prima che si
debba fare un inventario de tutto singolo coso, 'che si
trovano in casa et in botega et tanto dello massaritio
di casa quanto della botega et de vasi tanto cotti corno
crudi et de piccoli stagni et aréne et generalmente di
tutto quello c'hanno. Et che detto mastro Horatio sia
tenuto, sicome fare promette, pagare tutti li debiti, che
si trovano avere essi mastro Guido et mastro Horatio,
et tanto fatti per causa et utile di casa, come per in-
teresse della botega per insino al dì presente tanto in
Urbino quanto di fuori di Urbino, quali sono et seranno
descritti nel fine del presente contratto, comprohondendo
anco la doto di Camillo di mastro Guido predetto, e li
doicento fiorini della vendita di Montedolco com.to
E dichiarando, che detto mastro Horatio non sia tenuto
a pagare li debiti che non seranno scritti nel fine del
presente instrumento et che detto mastro Horatio debbia
et sia tenuto a suo risigo riscuoterò tutti li crediti, che
si trova bavere la casa e la botega per insino al di pre-
sonte, tanto in Urbino quanto fuori, quali sarranno de-
scritti nel fine del presente instrumento. Por li quali
detto mastro Guido è creditore, et acciò li possa riscuo-
tere et conseguire dà code e concedo al detto mastr-o
Horatio stipulante per so et suoi heredi tutto l'attioni
et raggioni contra detti debitori in piena forma. In oltra,
che detto mastro Horatio debbia bavere e conseguire
sicome detto mastro Guido li dà et concede per titulo

j di transatione tutti li lavori cotti figurati et anco quelli
che sono da cocere et che si trovassero in botega per

Arcliioio storica delV'Arte - Anno II, Fase. VIÌI-IX.
loading ...