Archivio storico dell'arte — 2.1889

Seite: 379
DOI Heft: 10.11588/diglit.17348.58
DOI Artikel: 10.11588/diglit.17348.64
DOI Seite: 10.11588/diglit.17348#0422
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1889/0422
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
RECENSIONI E CENNI BIBLIOGRAFICI

379

tura, giacché nel Cerimoniale antico di Monza, composto
fra il 1190 e il 1210, si parla più volto del sepolcro
della regina relativamente alle cerimonie che davanti ad
esso annualmente si facevano.

è detta alto loco sita, e corrisponde al sarcofago che
giunse fino a noi o rivola appunto l'arte del principio
del secolo xiv.

Colla scorta d'altri documenti l'autore viene a deter-

fflk

ALTARE DESTINATO ALLA CUSTODIA DELLA CORONA FERREA

NELLA BASILICA DI S. GIOVANNI IN MONZA

(schizzo dell'ardi! Luca Beltrami)

Nel 1308, dopo gli ingrandimenti compiuti nella basi-
lica, si venne nella determinazione di riporro le ceneri
di Agilulfo, di Teodolinda e del figlio in un'urna mar-
morea, che nel Manipulum Fiorimi del cronista Fiamma

minare elio la tomba della regina doveva esser situata
vicino all'altare della cappella a destra dell'altare mag-
gioro. Dalla forma e lavoratura del sarcofago e dall'e-
dilità delle sue quattro colonnino di sostegno, il B. dosu-
loading ...