Archivio storico dell'arte — 2.1889

Seite: 413
DOI Heft: 10.11588/diglit.17348.67
DOI Artikel: 10.11588/diglit.17348.70
DOI Seite: 10.11588/diglit.17348#0458
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1889/0458
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
413

umbra, sia forse quello stesso maestro Benedetto perugino, illustre autore della fontana di Piazza
Maggiore in Perugia, 1 il quale per le molte opere compiute in Viterbo ne otteneva la cittadinanza
e firmava l'opera sua di restauro alla lontana del Sepale cosi:

Magr. Benedictus olim de Perusto nunc habitator et civis Viterbiensis me refecit anno
MCCCCXXII.

t

IL BATTESIMO DI GESÙ

(quadro ili Sebastiano del Piombo nel Museo comunale di Viterbo)

L'interno della chiesetta, quando io vi entrai, non corrispondeva alla sobria ricchezza dell'esterno.
Le pareti interamente coperte di uno stupido e freddo intonaco giallastro davano aspetto di de-
solante nudità. Eppure i resti del pavimento di quadrelli invetriati dipinti a foglie, a fiori, a figure,
delizioso per armoniosa varietà di colori, 2 ed i bassirilievi dei pilastrini e del timpanetto di una nic-

1 Vedi Libro dal Massaio nell'Archivio di Perugia. conciator di grant • f. (Pau)i.vs (Nì)coi.ai pinsit. Il

2 Noi pavimento vari quadricelli uniti fanno leggero signor Ojotti, nella Mostra della Città di Roma (pag. 164)
la seguente iscrizione: pavlv ■ ma/atosta ■ martinv 1 diodo una scorretta lozione di questa epigrafe.
loading ...