Archivio storico dell'arte — 3.1890

Seite: 39
DOI Heft: 10.11588/diglit.18089.2
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18089.5
DOI Seite: 10.11588/diglit.18089#0051
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1890/0051
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
MONUMENTI AUTISTICI TN SAN GIMIGNANO

39

son rappresentati gli stemmi di San Gimignano, di Francia e della famiglia Tolomei. Alla sinistra
di Maria, San Nicolò presenta a lei il Podestà Nello di Mino de' Tolomei, ponendogli sulla spalla
la mano sinistra e tenendo coll'altra un cartello avente un'iscrizione in versi latini rimati, nella
quale è espressa la preghiera del 'Santo che Maria per amore di lui si compiaccia di accogliere
fra le sue braccia anche Nello e di porlo fra i suoi santi Angeli e i Patriarchi del Dio vivo. Il
Podestà inginocchiato e colle mani giunte in atto di pregare, è vestito dell'abito della sua carica,
ch'è un lungo manto roseo a strisele verdi dorate, Tanto questa quanto la figura di San Nicolò e

PARTE DI MEZZO DELLA MAESTÀ DI LIPPO MEMMI

(Palazzo del Comune in San Gimignano)

quelle, sia di San Gimignano che sostiene con una mano l'asta del baldacchino mentre coll'altra solleva
un lembo del ricco suo manto, sia di S. Giovanni Evangelista adorno di folta e bianca barba, il
quale, vistò di tre quarti, nell'atto di guardare la Madonna, sfoglia un libro che ha fra le inani,
mostrano belli e caratteristici lineamenti, e sono le migliori figure del dipinto. Sant'Agata e Sant'Agnese
poste ai lati del trono si notano per la soavità della loro espressione. Gli Apostoli Pietro e Paolo ed il
Precursore Giovanni hanno una certa gravità quale si riscontra nelle opere di Simone di Martino e
in generale in quelle dei pittori senesi precedenti a Lippo, e sebbene presentino, specialmente il
Precursore, un tipo antiquato, non sono però senza varietà di caratteri nò senza vita. Gli a ngeli
loading ...