Archivio storico dell'arte — 3.1890

Seite: 146
DOI Heft: 10.11588/diglit.18089.10
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18089.16
DOI Seite: 10.11588/diglit.18089#0158
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1890/0158
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
RECENSIONI E CENNI BIBLIOGRAFICI

146

tistico ; ma avremmo desiderato ch'egli invece di tra-
sportarci, come su un grifo alato, per incanto, a tra-
verso le l egioni d' Italia, egli si fosse provato a dise-
gnarci più nettamente il carattere della cultura arti-
stica dei mecenati. Invece di accompagnarci fra turbe
di signori e di artisti, di città in città, da monumento a
monumento, l'A. con la impareggiabile sua cultura poteva

darci un quadro, ove certe delimitazioni fossero trac-
ciate, certi contrapposti lumeggiati, e certe figure tor-
reggiassero. L'A. potrebbe ragionevolmente osservare
che l'economia del libro non permetteva lo studio in-
timo dei numerosi protagonisti del Rinascimento, l'in-
taglio dei loro profili : e tuttavia quel rincorrersi di
nomi e di date, quel frammischiarsi di notizie biografiche
e genealogiche di uomini politici con quelle di vicende
d'artisti, reca sì meraviglia al lettore, ma non lo trat-

tiene, non lo spinge alla meditazione ed all'esame del
carattere dei mecenati, sitibondi di glorificazione e d'im-
mortalità.

Il secondo libro del volume tratta degli elementi che
costituirono il primo Rinascimento, cioè della tradi-
zione, del realismo e de' metodi d'insegnamento. Discor-
rendo delle tradizioni, ereditate dalla Grecia e da Roma

l'A. mostra come il Cristianesimo da un lato e i Bar-
bari dall'altro non riuscissero a sradicarle del tutto,
finché nel secolo xi si manifestò un ritorno alle forme
romane nell'architettura; nel secolo xm, la scultura ne
segui l'esempio, e nel secolo xiv con Giotto e Loren-
zetti si videro traccie di modelli antichi nell arte pit-
torica. Gli elementi antichi latenti svilupparono quindi
rapidamente in Italia il desiderio di novità, di ritor-
nare alle fonti classiche; ma le idee antiche furono in-

FRA. ANGELICO, PREDICAZIONE DI S. STEFANO

(Cappella Nicolina a! Vaticano)
loading ...