Archivio storico dell'arte — 3.1890

Seite: 213
DOI Heft: 10.11588/diglit.18089.20
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18089.25
DOI Seite: 10.11588/diglit.18089#0226
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1890/0226
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
NUOVI DOCUMENTI

Se mai poi uenisse per alcun tempo, che li frutti
soprad.ti <]e luoghi de monti sopra assegnati si ridu-
cessero à minor somma, in tal caso uoglio, et ordino,
che si lassi il moltiplico dell'avanzo delle pigione delle
case per comprare la casa ai Cappellani, è supplire ai
frutti, che inanellassero con le pigioni delle case; per-
chè li primi obblighi, che appartengano al culto di
Dio, é della Santa, desidero, che in tutto, è per tutto
siano sadisfatti et adempiti, et in caso che la soprad.ta
Confessione non restasse perfettionata affatto, doppo la
mia morte, ui mancasse qualche ornamento per finirla,
desidero et ordino, che sia finita con le pigioni di
d.ta case ; perche come hò detto, uoglio che si habb:
principalmente riguardo al Culto diuino, et alla gloria
della Santa. E confido totalmente nella Charità, è pietà
dell'Ili.111' Sig.ri della Cong.ne soprad:ta quali non man-
cheran io, che questa opera pia non resti amministrata
con quello amore con il quale di presente amministrano
quella di S. Eufemia, alli quali signori lascio totalmente
la sopra intendenza secondo la soprad.ta dispositione.

Alii Ern.mi Sig.ri Card.h Protettori di detta Chiesa di
S. Luca in S. Martina, come di S. Eufemia gli si darà
l'anno nella festa della Candelora una candela di tre o
quattro lib.e l'una, al Prelato dell'Accademia una di dna
lib.e et all'111.mi Sig.ri della Cong.ne di S. Eufemia una
candela d'una lib.a per ciascheduno, è similmente una si-
mile al s.re Esattore di S. Eufemia, et al Capo di d.ta Ac-

cademia et alli Sig.ri Festaroli prò tempore che saranno.

Sè mai poi per alcun tempo piacesse al sommo Ponte-
fice metter Religiosi ò Religiose regolari alla Cura della
Chiesa di S. Luca in S. Martina, uoglio et ordino in
d.t0 caso, che li med.ni> Sig.ri della Cong.ne soprad.ta
di S. Eufemia habbino la medesima cura, è faccino
amministrare, et adempire la soprad.ta mia dispositione,
è uoluntà circa agli oblighi sud.ti come se li d.tì Re-
ligiosi è Religiose regolari, non uè fussero in d.ta Chiesa
di S. Luca in S. Martina.

E se anco (il che non credo) il Capo, è li Sig.ri
di d.ti Accademia facessero qualche diffìcultà, Li so-
prad.ti Sig." della Congrue soprad.ta assieme con la Vi-
sita potranno far supire, ò aggiustare in modo che resti
adempita questa mia disposizione, è uoluntà, è resti sem-
pre il douuto seruitio alla soprad.ta Chiesa di S. Martina.

Io Pietro Berettini da Cortona dispongo lasso as-
segno uoglio istituischo confermo et affermo il tutto
comme sopra mano propia questo di 9 maggio 1667 laus
Deo e santa Martina Vergine e Martire ora per me.

B. de Bulgarinis scripsit

Die 6 Augusti 1669 Collato in Archiuio Vrbano con-
cordat

In fidem Prot. Roccho Genio Arch.ta
Carolus Blanchettus
loading ...