Archivio storico dell'arte — 3.1890

Seite: 416
DOI Heft: 10.11588/diglit.18089.41
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18089.48
DOI Seite: 10.11588/diglit.18089#0429
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1890/0429
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
CRONACA. ARTISTICA CONTEMPORANEA

Il gruppo, alto 5 metri, dovrebbe sorgere sopra una
base di granito di Baveno in mezzo alla piazza di detta
Porta. Una Commissione ha avuto l'incarico di promuo-
vere con tutte le sue forze l'attuazione del patriottico
proponimento.

Mi si permetta esprimere il voto che nell'attuazione
di questo disegno non ci si limiti (come pare voglia
farsi) a riguardare il gran fatto come un semplice epi-
sodio militare; ma si ponga invece in evidenza, con bene
intese allegorie, la sua morale importanza. La parte mi-
litare fu la meno significante di' tutte in quel memora-
bile evento !

— Il concorso per un monumento a Mamiani in Roma,
del quale già tenni parola nella mia cronaca del Feb-
braio e Marzo decorsi, fu chiuso il 31 di luglio. Furon
presentati 42 bozzetti, i quali vennero esposti nella serra
del Palazzo delle Belle Arti in via Nazionale. Lo scarso
pubblico accorso a vederli non sembra averne riportato
troppo buona impressione: comunque siasi, un Giurì com-
posto di egregiè e competenti persone é stato nominato
per devenire alla scelta del modello da eseguirsi, e que-
sta scelta è stata favorevole ai due progetti Laurenti e
Benini che sono stati giudicati i migliori.

— A Ravenna si è aperta una sottoscrizione mon-
diale per la erezione di un mausoleo monumentale a
Dante Alighieri. Il testo del manifesto relativo è stato
redatto in cinque lingue, cioè in italiano, in francese, in
spagnuolo, in tedesco e in inglese. Le offerte dovranno
inviarsi direttamente al Sindaco di Ravenna. Speriamo
che la sottoscrizione incontri l'universale favore e che
il mausoleo divenga presto un fatto compiuto. Pur tut-
tavia mi si lasci dire che non incontra troppo le mie
simpatie questo modo di chiamare gli stranieri, e di
elemosinare da loro per onorare la memoria di un grande
italiano.

— A Perugia è stato inaugurato il monumento eque-

stre che la provincia dell'Umbria ha eretto in onore di
Vittorio Emanuele. Il re è rappresentato in atto di fer-
mare il cavallo: la sua azione piena di quieta gravità
e la naturalissima mossa dell'animale sono assai ammi-
rate in quest'opera del cav. Tadolini che gli intelligenti
giudicano assai ben riuscita.

Non il modello soltanto è ammirato in questo bel
monumento perugino; ma ancora la fusione eseguita
dalla fonderia Nelli di Roma. Questa è riuscita perfetta;
il bronzo ha una bellissima patina e sono di grande ef-
fetto, ed eseguite benissimo, le dorature dell'elmo reale,
della testiera del cavallo e delle staffe. Il piedistallo in
granito di Baveno, eseguito dalla milanese Ditta Piro-
vano, è di bello stile, adorno di triglifi, e contribuisce
assai a quell'insieme veramente artistico che presenta
questo monumento del Re Galantuomo, inaugurato alla
presenza del suo non degenere Figlio.

— Anche in Firenze, nel ventesimo anniversario della
breccia di Porta Pia, è stata inaugurata una statua eque-
stre del gran Re nella nuova piazza del Centro, in mezzo
a infinito concorso di popolo e alla presenza di Um-
berto I, al cui cuore dev'esser pur grato il vedere come
tutte le città d'Italia, grandi o piccole che siano, fanno
a gara ad onorare la memoria del grande suo Genitore.

Il monumento di Firenze è opera dello scultore Emilio
Zocchi e rappresenta Vittorio Emanuele in quella stessa
uniforme con la quale fece il suo primo e solenne in-
gresso nella capitale toscana. Varie sono le sentenze su
questa opera dello Zocchi che a taluni è sembrata bel-
lissima, mentre altri vi trovano mende non poche. Sul
quale argomento mi guarderò bene dall'aggiungere pure
una parola, pel timore di sentirmi tuonare all'orecchio
il terribile: Ne autor ultra crepidam !

Agosto-Settembre 1890.

C. Galeazzi

Per i lavori pubblicati neWARCHIVIO STORICO DELL'ARTE sono riservati tutti i diritti di

proprietà letteraria ed artistica per VItalia e per resterò.

Domenico Gnoli, Direttore responsabile
loading ...