Archivio storico dell'arte — 3.1890

Seite: 426
DOI Heft: 10.11588/diglit.18089.49
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18089.51
DOI Seite: 10.11588/diglit.18089#0443
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1890/0443
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DOMENICO GNOLI

lamo Riario fratello del defunto, e succedutogli nelle grazie dello zio Sisto IV. Basta guardare i
due gruppi per comprendere che non appartengono a Mino, autore della Madonna. Non viene luce
se non dall'alto; e l'ombra densa che cade dal profondo architrave, lascia appena vedere confusa-

PARTE DLL MONUMENTO DEL CARD. PIETRO RIARIO

mente la parte superiore della madonna e dei gruppi: nella fotografia qui riprodotta, un po'di luce
è stata mandata artificialmente nella parte superiore della madonna, che però si vede imperfetta-
mente. Sieduta in trono, essa è più solenne e architettonica che non quella del monumento forte-
guerri. La mano aperta per ricevere il cardinale, è enorme ; il bambino, invariabile nelle forme,
loading ...