Archivio storico dell'arte — 4.1891

Seite: 23
DOI Heft: 10.11588/diglit.18090.3
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18090.5
DOI Seite: 10.11588/diglit.18090#0053
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1891/0053
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L'ABBAZIA DL SAN CLEMENTE A CASAURIA

23

che, rinvenuta nel 1104, come già ho riportato dal Chronicon, sotto papa Pasquale, fu riposta dal
vescovo di Yalva entro l'altare (cioè il sarcofago accennato) che l'abbate Grimoaldo aveva rico-
struito, ponendolo sopra ai due menzionati gradini, elevato su d' una base a sagome e dentelli che
mostrano appunto l'arte del principio del secolo xii. E dello stesso tempo mi sembra la base del

ATRIO VEDUTO DALL'INTERNO A SINISTRA.

candelabro pel cereo pasquale, colle sue teste di leone ai quattro spigoli, scolpita rozzamente. In
epoca posteriore, e certamente dopo il terremoto del 1348, infranto l'antico candelabro, se ne pose

faccia anteriore tre composizioni, fra le quali son (lue
campi a scanalature ondulate. La composizione di mezzo
mostra un'orante fra due uomini, l'uno barbuto e l'al-
tro imberbe, forse Gesù e san Pietro, che l'assistono
prendendola per le braccia; soggetto molto spesso trat-
tato sui sarcofagi cristiani (cfr. Garrucci, Storia del-
l' arte cristiana, voi. Y, tav. 368, 3; tav. 378, 4; tav. 379,
4; tav. 381, 4; tav. 399, 7, ecc.). Il gruppo a destra

rappresenta Cristo (?) imberbe che, mentre tiene un ro-
tolo, mostra coli' altra mano di parlare ad un'altra figura
maschile pure imberbe (forse la stessa anima rappre-
sentata dall'orante nel gruppo di mezzo): il gruppo a
sinistra è formato da una figura maschile barbata (e
può essere anche questa il Salvatore), la quale parla,
o benedice, tendendo l'indice e il medio della mano de-
stra, fra due altre figure, una imberbe (forse la stessa
loading ...