Archivio storico dell'arte — 4.1891

Seite: 45
DOI Heft: 10.11588/diglit.18090.3
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18090.6
DOI Seite: 10.11588/diglit.18090#0077
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1891/0077
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
OPERE PI MAESTRI ITALIANI NEL MUSEO PI CHAMBÉRY

45

ziane di questo Museo, una Disputa di dottori, in mezze figure, di colorito vivace, della scuola
del Gian Bellino.

Apre la serie dei ritratti del buon periodo l'effigie grande al vero di un vecchio magistrato
veneziano, vestito di porpora. Nel fondo sta segnato:

ANTONIYS CAPELLYS
I) M PKOCR MDXXIII

Molto interessante è un ritratto grande al vero che rappresenta un uomo elegante-
mente vestito di un abito nero con risvolti in pelliccia; porta una collana d'oro; tiene nella
sinistra una statuetta di Yenere in bronzo; sopra un tavolo vicino sono deposte una medaglia

Fig. 5.

d'oro ed una testa che pare sia quella di Yitellio; nel fondo a sinistra scorgesi una statua vi-
rile in azione energica, con un braccio rotto. Chi sarà l'individuo rappresentato in mezzo a questi
oggetti d'arte? Uno scultore, un medaglista, un archeologo? La sua testa è molto espressiva, ò
calvo, ha uno sguardo assai vivace, porta intera la barba. Una mia prima ricerca attraverso la
grande congerie di incisioni e medaglie è tornata vana; se altri sarà più fortunato, mandi un
cenno a questo Archivio. La scoperta sarà facilitata dalla data che il quadro porta assieme al
nome del pittore. Sul tavolo, da sotto alla testa di Yitellio (?), esce un listino di carta sul quale

legge si:

Paulus I)e Pinis pict.
faciebat 1. 34.
loading ...